È mio fratello anche Giuda!

Il giovedì santo è il giorno in cui viene rivissuto l’esempio di Gesù che lava i piedi ai suoi discepoli e ciò ci ricorda che anche noi siamo chiamati a fare altrettanto, nel senso di vivere “per” gli altri. Al riguardo mi sono trovato a meditare l’appassionata riflessione che Primo Mazzolari ha tenuto proprio un giovedì santo (era il 3 aprile del 1958), di cui sotto trovate allegato qualche significativo stralcio così che ci aiuti a elevare la nostra vita, la quale è incentrata sul discepolo Giuda, colui che tradì, dandone una lettura così sorprendente rispetto al comune pensare da mettere profondamente in ....continua a leggere --->

Inizia una settimana unica

Ieri con la Domenica delle Palme, in cui abbiamo ascoltato la passione di Colui che è venuto fra noi per amarci fino a dare la vita, è iniziata una settimana unica di avvenimenti drammatici ma decisivi per la vita di tutti noi, i quali ci condurranno domenica alla Pasqua in cui potremo contemplare la luce del Risorto.                          Nell’introdurci dunque a vivere questo straordinario tempo, il quale possa essere davvero l’occasione per aprire ancora di più il nostro cuore a Colui che ci ama così immensamente, ci sia di aiuto questa forte testimonianza di Chiara Amirante, fondatrice della Comunità Nuovi Orizzonti, di ....continua a leggere --->

Fino a quanto dovremo aspettare per amarci?

Il 7 aprile si è ricordato il genocidio del Rwanda avvenuto 25 anni fa. Il governo hutu insieme agli estremisti hutu organizzò lo sterminio della minoranza etnica dei tutsi (in cui furono massacrati anche gli hutu moderati): in 104 giorni, dal 7 aprile al 16 luglio 1994, morirono circa un milione di persone. Essa è soltanto una delle pagine più drammatiche della storia dell’umanità e quindi il suo doveroso ricordo deve essere un’opportunità per non dimenticare tutte altre che ci sono state e anche quelle che purtroppo continuano a insanguinare il pianeta. E nell’assordante silenzio in cui spesso ciò accade un forte un grido di dolore sale al ....continua a leggere --->

Se ci fermassimo anche solo un attimo…

Se ci fermassimo anche solo un attimo a riflettere prenderemmo coscienza che pure con tutte le più buone intenzioni siamo portati con troppa facilità a circoscrivere l’altro con giudizi spesso affrettati e comunque di parte che impediscono di avere nei suoi confronti uno sguardo libero e in questo modo l’altro, sentendosi colpevolizzato, anziché aprirsi si mette sulla difensiva quando non diventa aggressivo e così si svilisce il ....continua a leggere --->