Fare insieme un time out ogni giorno alle 12

Tra il 3 e 4 giugno 1989 in Piazza Tienanmen morirono centinaia di persone, di cui moltissimi giovani, i quali manifestavano per chiedere la democrazia. Anche se sono passati 30 anni la gravità di ciò che allora è accaduto non può non continuare a provocare le nostre stesse coscienze così troppo pericolosamente assopite: la democrazia infatti è un bene così grande e delicato che bisogna davvero stare molto attenti a non dare mai per scontato, anzi è fondamentale custodire e valorizzare sempre più. Per questo dedico ad essi e a quanti continuano a pagare con la loro vita, l’agognato desiderio di partecipazione, questa articolata riflessione affinché ....continua a leggere --->

Chiara Lubich: Ritrovarsi per una “Festa dell’umanità” (9)

Colei che in questo nostro tempo ha rilanciato con illuminata sapienza proprio la fraternità universale, ecco al riguardo cosa ha affermato.   

“La fraternità fa emergere i valori autentici di ciascuno e ricostruisce l’insieme del disegno politico di una nazione. E l’amore per la propria patria fa comprendere quello che gli altri hanno per la loro, nella quale, pure, esiste un disegno d’amore. Così colui che, rispondendo alla propria vocazione politica, inizia a vivere la fraternità, si immette in una dimensione universale che lo apre all’umanità intera. E tiene conto ....continua a leggere --->

Protagonisti di fraternità (8)

In conclusione diventa allora davvero essenziale rendersi conto che l’unica via per elevare la qualità della nostra democrazia è proprio quella di rinsaldare i legami tra di noi per non essere soli nell’affrontare le tante difficili situazioni nelle quali veniamo a trovarci e arrivare in questo modo a sperimentare che il tutto è più della parte, ed è anche più della loro semplice somma e dunque che bisogna sempre allargare lo sguardo per riconoscere un bene più grande che porterà benefici a tutti.                          Tutto ciò potrà raggiungere davvero la sua piena compiutezza se tutti sapremo ....continua a leggere --->

Un impegno che ci deve mobilitare tutti (7)

Approvare dunque queste due riforme con la più ampia condivisione possibile sarebbe un segnale davvero molto importante di forte assunzione di responsabilità, in quanto la loro attuazione potrebbe essere la premessa per incominciare quel cammino verso la ricomposizione della frammentazione causata dal sovvertimento delle regole democratiche e di conseguenza proprio per questo contribuire con gradualità a creare così le condizioni più opportune anche per arrivare a concorrere tutti insieme a rendere la nostra stessa Costituzione sempre più in grado di rispondere efficacemente alle impegnative sfide dovute ai profondi cambiamenti storici in atto. Quindi ....continua a leggere --->