Coerenza e realismo (4)

Vivere… con coerenza e realismo. La coerenza e il realismo. ‘Questa persona è autorevole… Perché è autorevole? Perché è coerente’. Essere testimoni di vicinanza con l’amore fraterno che supera ogni barriera e raggiunge ogni condizione umana. Superare le barriere, non avere paura! È la strada della prossimità fraterna”.
Senza fare di tutta l’erba un fascio, in quanto ci sono anche esempi positivi, non c’è alcun dubbio che questa è la virtù che più è stata tradita da coloro che agiscono in politica. Solo per fare un esempio molto ....continua a leggere --->

Ogni crisi è un’opportunità per crescere (3)

“Non si può vivere senza crisi. Le crisi sono (un beneficio). C’è sempre la tentazione di trasformare la crisi in conflitto. Il conflitto è brutto, può diventare brutto, può dividere, ma la crisi è un’opportunità per crescere. Ogni crisi è una chiamata a nuova maturità; è un tempo… che suscita l’esigenza di operare un aggiornamento, senza scoraggiarsi davanti alla complessità umana e alle sue contraddizioni. Oggi si sottolinea molto l’importanza della resilienza di fronte alle difficoltà, cioè la capacità di affrontarle positivamente traendo da esse delle opportunità. Ogni crisi è ....continua a leggere --->

Evitare ogni autoreferenzialità (2)

“L’atteggiamento di apertura e dialogo aiuterà a evitare ogni autoreferenzialità, che sempre è… una tentazione quella di guardarsi allo specchio. No, è brutto questo. Soltanto per pettinarsi al mattino e niente di più! Questo evitare ogni autoreferenzialità, che non viene mai dallo spirito buono, è quello che auspichiamo…: guardarsi dal ripiegamento su sé stessi (…). L’autoreferenzialità impedisce di vedere errori e mancanze, frena il cammino, ostacola una verifica aperta dei procedimenti istituzionali e degli stili di governo. È meglio invece essere coraggiosi e affrontare ....continua a leggere --->

«È stata tanto umana». (1)

Papa Francesco, nel ringraziare la presidente uscente ha fatto proprio questa forte affermazione: “ …è stata tanto brava e tanto umana”. Avendo presente come egli abbia affermato in diverse occasioni l’importanza di realizzare la nostra umanità, i cui tratti sono quelli della mitezza, dell’umiltà, della prossimità…, e che è nella relazione che instauriamo con gli altri che ci giochiamo la nostra umanità, si comprende come quanto ha espresso sia il più bello dei complimenti. E che essa sia ciò che più manca oggi lo evidenzia P. David Maria Turoldo: “Il primo impegno ....continua a leggere --->