Come la fraternità si è fatta strada nella storia

La fraternità universale non è un’idea di oggi. Essa è stata presente nelle menti di spiriti forti. «La regola d’oro – diceva il Mahatma Gandhi – è di essere amici del mondo e considerare “una” tutta la famiglia umana». E a proposito di sé affermava: «La mia missione non è semplicemente la fratellanza dell’umanità indiana. […] Ma, attraverso l’attuazione della libertà dell’India, spero di attuare e sviluppare la missione della fratellanza degli uomini».

E Martin Luther King: «Ho il sogno che un giorno gli uomini […] si ....continua a leggere --->

Un nuovo umanesimo al servizio di un’umanità nuova

L’Enciclica Fratelli tutti non poteva uscire in un tempo più opportuno di questo e dunque proprio per favorire ancor più la sua lettura è davvero molto importante raccogliere questo illuminato invito.

“L’enciclica è una sfida, una sfida a vivere noi meglio l’eredità che Chiara Lubich ci ha lasciato per poter accogliere pienamente questa grande enciclica – perché è una grande enciclica, per me un manifesto del nuovo umanesimo all’altezza dei tempi – , e per dare un contributo vero e valido. ....continua a leggere --->

L’altro siamo noi

Oggi la questione dell’“altro” e del “diverso” è diventata dirimente. Troppo spesso è percepito come l’estraneo da cui difendersi, quando non come il nemico da combattere. Si esclude così il rapporto ogni volta personale con l’altro in quanto è un “tu” che è un “io”, con la sua identità e i suoi doni. Mentre invece – ha spiegato papa Francesco ad Abu Dhabi, lo scorso anno –, l’imperativo: “Conosci te stesso” va oggi declinato con l’imperativo: “Conosci l’altro”.
Occorre invertire la marcia. Anche questo ci dice la terribile prova della pandemia. ....continua a leggere --->

Agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza

Si assiste quotidianamente ad una violenza verbale che lascia esterrefatti per l’aggressività con cui viene brutalmente calpestata la dignità delle persone e ancor più si inorridisce davanti a fatti di inaudita crudeltà compiuta sempre più spesso perfino per futili motivi o per dimostrare il proprio delirio di onnipotenza.

Tutto ciò è terribile e insopportabile per chi ama la vita e dunque per reagire a tutto ciò diventa fondamentale ritrovare quella sobrietà di linguaggio e di gesti concreti che dimostrino in modo credibile di ....continua a leggere --->