La profezia di un mondo unito (1)

Se un giorno gli uomini, ma non come singoli bensì come popoli (…) sapranno posporre loro stessi, l’idea che essi hanno della loro patria (…) e questo lo faranno per quell’amore reciproco fra gli Stati, che Dio domanda, come domanda l’amore reciproco tra i fratelli, quel giorno sarà l’inizio di una nuova era, perché quel giorno (…) sarà vivo e presente Gesù fra i popoli (…).
Sono questi i tempi (…) in cui ogni popolo deve oltrepassare il proprio confine e guardare al di là; è arrivato il momento in cui la patria altrui va amata come la propria, in cui il nostro ....continua a leggere --->

Donare il meglio di noi stessi all’altro

Dialogo è massimo rispetto per la dignità di ogni persona, rispetto che pone la persona prima delle sue idee e convinzione. Rispetto così totale da consentirti di usare la parola amore, amore vero, senza secondi fini. Donare il meglio di noi stessi, vedere nell’altro le sue qualità migliori e sostenerle e incoraggiarle.
Ecco perché noi, riprendendo il felice titolo di un libro dello psicologo sociale Erich Fromm, parliamo di “arte” di amare. E’ un arte sopraffina, perché ci pone nell’attento e paziente ascolto dell’altro, di ogni “altro” ....continua a leggere --->

Per incoraggiare a leggere l’Enciclica “Fratelli tutti”

è molto difficile progettare qualcosa di grande a lungo termine
se non si ottiene che diventi un sogno collettivo

Ho letto l’Enciclica “Fratelli tutti” la quale, nel suo complesso, ha un incidenza notevole sul pensiero politico, perché la fraternità universale attraversa orizzontalmente tutti gli ambiti del discorso pubblico. Per incoraggiare tutti a leggere (meditare) l’intero Documento e di favorire l’attuazione di quell’agire politico ....continua a leggere --->

Insieme la notte è meno buia e l’alba più vicina

Uniti alziamo le “difese comunitarie” così da sostenere quelle immunitarie
con l’antivirus della fraternità.

Non ci si può illudere rispetto a quanto sta causando la terribile pandemia nel senso che non c’è risposta più forte di quella di prenderci cura gli uni degli altri e non solo attuando tutte quelle norme che ci vengono continuamente ricordate per limitare la sua diffusione, ma anche compiendo tutti quei gesti che ci facciano sentire di essere davvero tutti uniti dall’amore vicendevole: non è forse proprio questa la ....continua a leggere --->