Per una convivenza davvero fraterna

Ho letto questo articolo pubblicato sulla rivista Città Nuova e ho trovato molto importante la questione che in esso viene sollevata e per questo ho ritenuto opportuno proporlo anche a voi: è fondamentale infatti impegnarci tutti nel contribuire a realizzare una convivenza davvero fraterna dentro le nostre città.

Noi (non) abbiamo paura
di Anna Granata
«Noi in moschea non ci andiamo, abbiamo paura». E stata questa la reazione sconcertante dei ragazzi di una classe di Parma alla proposta di visitare con la scuola alcuni luoghi di culto, dalle chiese di ....continua a leggere --->

Solidarietà o fraternità?

Una sfida politica di fondamentale importanza
Bruno Mattéi   
Docente di Filosofia, Lille, Francia

Se vogliamo riabilitare la fraternità e proporla come una categoria politica con pieno titolo, occorre togliere un po’ la confusione man mano radicatasi tra la fraternità e la solidarietà. Altrimenti la fraternità resterà sempre nell’ombra della solidarietà. Un saggista del quotidiano “Le Monde” illustra benissimo questa problematica. Così scriveva nel 1980 : “Tra tutti i grandi princìpi dei quali mena vanto la rivoluzione francese, ....continua a leggere --->

Quale criterio muove oggi coloro che fanno politica?

Questa mattina ho letto su facebook l’interessantissimo post dell’On. Savino Pezzotta, esponente dell’Udc e Presidente della Rosa per l’Italia, il quale attirato da una preziosa frase del filosofo danese, che a sua volta riporta una graffiante affermazione di Platone, riflette riguardo alle motivazioni che animano coloro che oggi decidono di entrare in politica: ciò infatti è fondamentale proprio perché il diverso modo di porsi influisce sulla qualità della politica stessa.  Per questo dunque ho deciso di proporlo sul blog e cioè proprio perchè ciò possa essere un contributo determinante con il quale selezionare i prossimi candidati, se ....continua a leggere --->

Il sogno dell’umanità

Galleria

Forse oggi vi sorprenderò in quanto desidero parlarvi dello Zecchino d’Oro, il quale è iniziato questo martedì e terminerà domani, il quale mi piace molto proprio perché pur essendo arrivato alla sua 55 edizione continua a mantenere sempre quella semplicità e freschezza che ogni volta mi commuove: rispetto a tutte le altre trasmissioni canore infatti è l’unica dove i bambini rimangono bambini (cioè non sono obbligati a imitare i grandi) e i genitori fanno i genitori ( cioè non pretendono che diventino già cantanti affermati).
In particolare proprio martedì i bambini del Piccolo Coro “Mariele Ventre” hanno riproposto una canzone ....continua a leggere --->