Finte schermaglie per non cambiare (quasi) nulla

Venerdì scorso il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nell’incontro con i Presidenti del Senato, della Camera e del Consiglio dei Ministri, ancora una volta ha richiamato una questione da lui più volte sollecitata e cioè che: “L’esigenza di regole più soddisfacenti per lo svolgimento della competizione politica e a garanzia della stabilità di governo, e le aspettative dei cittadini per un loro effettivo coinvolgimento nella scelta degli eletti in Parlamento, rendono altamente auspicabile la conclusione del confronto in atto da molti mesi per una riforma della legge elettorale. Il Capo dello Stato ha richiamato ....continua a leggere --->