Facciamolo per amore non solo dell’Italia

La fraternità è stata la grande assente in questa campagna elettorale. Si è parlato e anche sparlato di Imu, di tasse, di occupazione, di diritti, di… , ma non si riesce a rendersi conto che senza una coscienza vera della comune fratellanza non si va molto lontani nel costruire una reale coesione nazionale: chiunque infatti riceverà la maggioranza dei consensi degli italiani (la parola “vincere” riferita al mettersi al servizio del bene comune la ritengo completamente fuori luogo), per governare avrà bisogno indispensabilmente del contributo anche degli altri.
Così come anche tutti noi cittadini/elettori non possiamo non assumerci tutta ....continua a leggere --->

Cosa mi costringe a parlare? Una strana cosa: la mia coscienza. (Victor Hugo)

È con questa insopprimibile convinzione che vi chiedo di leggere quanto adesso andrò esponendo, naturalmente avendo presente lo spirito che mi anima e con il quale ho sempre cercato di scrivere i miei post: l’impegno a vivere la fraternità nel mio agire e di conseguenza nell’attuarla verso tutti… nessuno escluso.
Sta per finire una delle peggiori campagne elettorali a cui finora ho avuto modo di assistere e diversamente da quanto, ormai da tantissimo tempo, avevo sempre fatto cioè di non manifestare mai pubblicamente la mia valutazione politica su singoli partiti (questo proprio perché desidero che i miei amici di differenti appartenenze ....continua a leggere --->

A confronto i programmi delle cinque principali coalizioni

Nel mio quotidiano “navigare” tra i vari siti online ho trovato su Repubblica una iniziativa che può essere utile in quanto hanno messo a confronto i programmi delle cinque principali coalizioni che competono in queste elezioni suddividendoli per temi (economia, tasse, diritti, costi della politica, riforme istituzionali… fino all’Unione Europea).
Una iniziativa infatti che offre l’opportunità di conoscere le proposte messe in campo dalle forze politiche e di poterle intrecciare tra loro così che è possibile ricavarne una visione d’insieme che permetta di fare scelte un po’ più ponderate. Certo, i vari aspetti essendo formulati in modo ....continua a leggere --->

La politica è l’amore degli amori e si realizza nella reciprocità

Ieri ho voluto approfondire la non negoziabilità dei principi riguardanti direttamente la sfera bioetica e di quelli attinenti alla sfera sociale («la promozione del bene comune in tutte le sue forme») andando alla radice del loro significato più profondo e cioè l’amore che deve animare tutta la nostra vita. Ma ciò, pur importante, non è sufficiente in quanto oltre all’agire personale è indispensabile che l’amore assuma la dimensione della reciprocità e soprattutto lo faccia concretamente proprio anche la stessa politica perché, come ha detto con acutezza Chiara Lubich: “Se noi mettiamo a base delle leggi o di iniziative sociali la mentalità ....continua a leggere --->