A proposito dei valori “non negoziabili”

La Chiesa, come istituzione, quando si rivolge ai cattolici impegnati in politica ricorda loro continuamente quelli che sono i valori irrinunciabili a cui devono sempre fare riferimento nel loro agire e che sostanzialmente sono la centralità della persona dalla nascita alla morte (difesa della vita dall’aborto, eutanasia e manipolazione del genere umano…) e il valore della famiglia (matrimonio uomo-donna, libertà di educazione dei figli…).
È del tutto evidente che per chi è credente questi sono valori fondamentali che non possono, nel loro agire,  non guidare la propria coscienza soprattutto quando essi sono ....continua a leggere --->