Dal rancore alla concordia

Oltre l’apparenza traspare, mal celata, una visione del bene comune irta di steccati. E’ in atto un oscuramento culturale che sta restringendo la portata del noi. Serve uno sguardo più da antropologo che da sociologo. Alcune considerazioni.
Il mugugno, salito ossessivo dal disagio per lo spaesamento, dovuto alla globalizzazione che fa perdere le radici, non ha trovato ascolto e risposta nella progettazione politica: ne a livello locale ne ancora meno sul piano nazionale.
Il rancore, prima espressione della protesta, è evoluto in risentimento diffuso, senza speranza e fiducia, ....continua a leggere --->