Il potere è servizio, cioè amore

«I re comandano sui loro popoli e quelli che hanno il potere si fanno chiamare benefattori del popolo. Voi però non dovete agire così! Anzi, chi tra voi è il più importante diventi come il più piccolo; chi comanda diventi come quello che serve. Secondo voi, chi è più importante: chi siede a tavola oppure chi sta a servire? Quello che siede a tavola, non vi pare? Eppure io sto in mezzo a voi come un servo».
Ieri quando ho udito queste esigentissime parole sono rimasto molto colpito perché ho compreso che esse racchiudevano il più alto insegnamento di come va inteso il potere, insieme all’esempio radicale con cui va ....continua a leggere --->