BUON COMPLEANNO!

Oggi il blog compie il suo 1° anno e non nascondo la mia soddisfazione per il prezioso traguardo raggiunto il cui merito va a tutti voi perchè con la vostra assidua presenza l’avete reso vivo. È importante ricordare quanto avevo scritto allora nella presentazione: Ora è arrivato il tempo di sperimentare l’importanza e l’efficacia del coinvolgimento caratterizzato dalla reciprocità proprio perchè nell’epoca della società molteplice la fraternità permette di fare della democrazia una questione di ciascuno
Alla luce degli avvenimenti politici che si sono succeduti in questo anno ciò risuona ancora di più ....continua a leggere --->

La via della fraternità

Ho gioito davvero tantissimo quando ho letto il comunicato del vaticano con il quale è stato annunciato che Papa Francesco ha scelto proprio la fraternità come tema per il suo primo messaggio per la prossima Giornata mondiale per la pace (1 Gennaio 2014), eloquente fin dal titolo che è “Fraternità, fondamento e via per la pace”: per me infatti ciò è stato una duplice autorevole conferma in quanto il blog è specificatamente un contributo per essere dei tessitori di fraternità e poi  anche perché proprio in questi ultimi giorni ....continua a leggere --->

Chi ha grandi ideali fa la storia

Non so voi ma per me questi stupendi pensieri che ho condiviso con voi di Giovanni Paolo II, che ho ritrovato in questi giorni (coincidenza o richiamo interiore?), sono stati davvero un grandissimo dono perché mi hanno spalancato la mente, il cuore e ritemprato anche lo stesso spirito: sì, è stato infatti come essere arrivati in cima ad una montagna e da quelle maestose cime godere di quel meraviglioso spettacolo che solo da lassù puoi vedere in quanto lo sguardo può perdersi proprio su orizzonti infiniti.
Non si tratta in nessun modo di estraniarsi dalla realtà in cui siamo chiamati ad agire ma piuttosto di avere la capacità di guardarla in una ....continua a leggere --->

Artefici d’una nuova umanità (2)

La consapevolezza che il bene comune va vissuto con un respiro planetario spinge Giovanni Paolo II  per la prima volta a parlare del ‘principio della cittadinanza mondiale’: “L’appartenenza alla famiglia umana conferisce ad ogni persona una specie di cittadinanza mondiale, rendendola titolare di diritti e di doveri, essendo gli uomini uniti da una comunanza di origine e di supremo destino ”.

E commenta con tratto paterno: “Basta che un bambino venga concepito perché sia titolare di diritti, meriti attenzioni e cure e qualcuno abbia il ....continua a leggere --->