Artefici d’una nuova umanità (2)

La consapevolezza che il bene comune va vissuto con un respiro planetario spinge Giovanni Paolo II  per la prima volta a parlare del ‘principio della cittadinanza mondiale’: “L’appartenenza alla famiglia umana conferisce ad ogni persona una specie di cittadinanza mondiale, rendendola titolare di diritti e di doveri, essendo gli uomini uniti da una comunanza di origine e di supremo destino ”.

E commenta con tratto paterno: “Basta che un bambino venga concepito perché sia titolare di diritti, meriti attenzioni e cure e qualcuno abbia il ....continua a leggere --->