La politica è una vocazione altissima

Mi ha molto colpito quanto scrive Papa Francesco nell’esortazione Evangelii Gaudium al paragrafo 205 nel quale fa un esplicito riferimento ai politici e al riguardo ho notato con grande sorpresa che egli non si rivolge, come ci si aspetterebbe, in specifico ai politici cattolici ma semplicemente ai “politici”): personalmente ciò lo trovo di notevole interesse proprio perché esprime un atteggiamento non restrittivo ma inclusivo, cioè tutti possono accogliere e realizzare quanto chiede. Poi ritorna ancora a ribadire quanto “la politica, tanto denigrata, è ....continua a leggere --->

La politica deve saper trovare un “nuovo ordine”

Durante quest’ultimo fine settimana si è tenuto a Loppiano (Firenze) un Seminario di formazione politica alla luce del carisma dell’unità e l’impressione di una partecipante è stata quella di averlo trovato molto interessante e molto ricco. Una delle cose che più l’ha colpita è stato l’intervento del prof. Antonio Maria Baggio il quale ha parlato del “nuovo ordine” che la politica deve trovare, tra un vecchio schema gerarchico, che prevede una legittimazione dall’alto (Dio, Imperatore, Monarca, Dittatore, Leader) e un nuovo schema di uguaglianza, che cerca ciò che ci unisce come fratelli tra le differenze. Occorre lavorare sulle ....continua a leggere --->

Ricomporre in un unico mosaico le mille tessere della reciprocità!

Se si sale in cima a qualche montagna si vede il paesaggio sottostante in una prospettiva molto diversa da quella che percepiamo quando si sta in basso perchè da lassù, dove i particolari sono poco visibili singolarmente, si riesce a cogliere l’intero panorama che si presenta al nostro sguardo.
Ciò può insegnarci qualcosa di molto prezioso anche riguardo al contesto stesso in cui viviamo in quanto, se guardiamo bene, vediamo che a forza di parcellizzare ogni cosa le singole parti hanno finito per essere percepite sempre più come se fossero il tutto, imponendo così la propria presunta superiorità le une sulle altre, e questo spiega perciò il ....continua a leggere --->

Dialogo reciproco e politica

Se quindi vogliamo stare al passo con i tempi attuali e contribuire da protagonisti a far avanzare sempre più la realtà della fratellanza universale, la nostra chance è il dialogo. Muoverci insieme, a confronto e in costante dialogo reciproco, può venire un di più di intelligenza, di creatività e di novità, di forza e di mitezza, di lungimiranza e di sapienza. Questa determinazione può sostanziare anche oggi la nostra vocazione politica, perché sia sempre di più espressione autentica di amore per la propria gente, per la propria patria, per la patria altrui amata come la propria, per l’umanità intera.
Nella stessa politica ....continua a leggere --->