Saremo tutti migliori se il nostro entusiasmo contagerà gli altri

Siate liberi e non abbiate paure di dire qualcosa di scomodo, fuori dal coro, o apparentemente impossibile, quando gridate e cantate per la fratellanza tra gli uomini, per la pace. È con queste appassionate parole che ha concluso il suo davvero affascinante intervento il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella all’Arsenale della Pace (Sermig, fondato da Ernesto Olivero), tenuto il 14/5/2015, nel quale ha evidenziato in modo molto efficace le sue priorità sintetizzate da queste parole chiave: politica, corruzione, pace, ....continua a leggere --->