Rifare l’unità della famiglia umana

«L’unità è un dono dall’alto, da chiedere con fede, senza stancarci mai. Essa inoltre deve rimanere costantemente in cima ai nostri pensieri e desideri. Se questo è il sogno di Dio vogliamo che sia anche il nostro sogno. Di tanto in tanto, prima di ogni decisione, di ogni scelta, di ogni azione, potremmo domandarci: serve per costruire l’unità, è il meglio in vista dell’unità? Dovremmo infine correre là dove le disunità sono più evidenti e prenderle su di noi. (…) Sì, questo a volte ci metterà in croce, ma è proprio la strada che Gesù ha scelto per rifare l’unità della famiglia umana, la strada che anche noi vogliamo percorrere con ....continua a leggere --->

Essere coscienza critica per il bene dell’Italia

Avevo scritto iniziando questo percorso di riflessione che “…in definitiva la lezione di De Gasperi mette in evidenza quanto oggi ci sia proprio bisogno di un nuovo ceto politico (da formare), che guardi a quel modello sublime”. Galantino riguardo alla realtà di oggi fa questa graffiante affermazione che ha sollevato aspre polemiche: “Certo, la politica non è forse quella che siamo stati abituati a vedere oggi, vale a dire un puzzle di ambizioni personali all’interno di un piccolo harem di cooptati e di furbi”.
Personalmente ritengo che ciò è purtroppo facilmente costatabile dal gravissimo, inarrestabile allontanamento ....continua a leggere --->

Una politica ispirata da valori universali

De Gasperi ha avuto il dono di comprendere che nella società contemporanea non c‘era e non c’è nulla di altrettanto potente e forte di una politica ispirata da valori universali, da cui dipendiamo tutti e a cui tutti dobbiamo rispetto. (…) I veri politici segnano la storia ed è con la storia che vanno giudicati, perché solo da quella prospettiva che non è mai comoda, si possono percepire grandezze e miserie dell’umanità”. (Nunzio Galantino)

Questa acuta affermazione, contenuta nella corposa relazione del segretario della CEI “Il modello e l’esempio ....continua a leggere --->

L’amore è amare ed essere amato

«Farsi uno». «Farsi uno con ogni persona che incontriamo: condividere i suoi sentimenti; portare i suoi pesi; sentire in noi i suoi problemi e risolverli come cosa nostra, fatta nostra dall’amore. (…) Questo “farsi uno” esige la continua morte di noi stessi. Ma è proprio per questo che il prossimo, amato così, prima o poi viene conquistato da Cristo che vive in noi sulla morte del nostro io». Ma quand’è così, il fratello risponde al nostro amore con il suo amore. Ed ecco l’amore al prossimo che sfocia nella reciprocità.

Questi sono alcuni spunti contenuti nella ....continua a leggere --->