Questo è il nostro sforzo.

“Voi dite: nell’Europa non c’è l’unità: lo sappiamo. Neanche in Italia c’è l’unità, nemmeno in qualsiasi altra nazione troverete l’unità psi­cologica, l’unità della convinzione religiosa. Lo scetticismo, il positi­vismo e il razionalismo hanno ovunque creato situazioni contrad­dittorie. Ma quale è lo sforzo che oggi si chiama democrazia? Non rappresenta solamente la forma in cui la rappresentanza politica deve manifestarsi ed inverarsi, ma anche il tentativo di creare una legge fondamentale di convivenza civile, in cui tutti quelli che cre­dono possono lavorare assieme per la ricostruzione del mondo. ....continua a leggere --->