È possibile ricomporre il conflitto?

Il post precedente ha messo in evidenza come i cittadini/elettori sempre più rassegnati si allontanano dalle urne e ciò sta facendo perdere alla politica il contatto con il Paese finendo così di correre il rischio, tutt’altro che ipotetico visto l’aria che tira, che in questo vuoto “può avere spazio e legittimazione anche il peggio, sul piano politico, sul piano sociale”. Non sarebbe dunque più che indispensabile reagire con responsabile determinazione e chiederci tutti insieme: è possibile ricomporre questo corrosivo conflitto? Per rendere veramente costruttivo questo comunitario discernimento è importante prima di tutto di cogliere ....continua a leggere --->