Due irrinunciabili premesse (1)

Costruire frammenti di reciprocità

Recentemente durante un congresso si è ricordato Domenico Mangano “un uomo straordinariamente semplice” e Paolo Crepaz, che ha condiviso con lui molti anni di lavoro e che ha scritto la sua biografia, rispondendo ad alcune domande ha affermato che Domenico era un uomo, un laico, impegnato e combattivo, un politico focoso e pungente, che un giorno, un benedetto giorno, incontra altri come lui, impegnati in famiglia, nel sociale e in politica ma che, disse, al contrario di me che ero sempre arrabbiato, sorridevano sempre. Da quel giorno la sua vita fa ....continua a leggere --->