La politica è relazione, è progetto comune.

Quante analisi, commenti, considerazioni si stanno facendo rispetto al clamoroso risultato delle elezioni di domenica 4 marzo, e quante altre verranno fatte, ma l’impressione però è che tutto ciò sembra risentire di una visione molto ripiegata su sé stessa, come d’altronde lo sono le avvilenti vicende politiche che hanno portato a tutto ciò e la cui irresponsabilità riguarda tutti i soggetti politici, sempre più attorcigliati su sé stessi (basta pensare alla miopia con la quale vengono approvate le leggi elettorali), a causa della loro incapacità a dar vita a costruttive relazioni fra loro.
È del tutto legittimo che durante la campagna ....continua a leggere --->