Cibernetica e Vangelo (2)

Come studioso e come scrittore ho dovuto interessarmi anche di cibernetica, e dovendo appunto sforzare il cervello per capire cos’era e per spiegarla poi agli altri, mi sono accorto praticamente che la cibernetica è un concetto universale, una di quelle idee universali che valgono per tutte le cose. L’umanità e la scienza l’hanno scoperta una ventina, una trentina d’anni fa, però in realtà è una cosa che è il principio di tutta la dinamica ....continua a leggere --->

Il principio cibernetico (1)

Tutto esiste per qualcos’altro, tutto è in rapporto. Il Vangelo ci ha rivelato che anche l’uomo progredisce nel rapporto. Col principio dell’amore reciproco, portato da Gesù, l’umanità si trasforma, diventa un’altra cosa, una nuova società umana”.

In questa affascinante affermazione di Piero Pasolini (agosto 1917 – 26 gennaio 1981) – dalla personalità ricca e piena di fascino, uomo di sintesi tra il carisma dell’unità e la riflessione scientifica – è racchiuso un po’ del suo illuminato e lungimirante pensiero: egli infatti spalanca a tutti noi un ....continua a leggere --->

Il Risorto opera, trasforma, sorprende

È vero, davanti a quanto ci preoccupa e ancor più accade drammaticamente nel mondo ci sentiamo sconvolti, sfiduciati, ma nonostante tutto ciò facciamo in modo che non ci venga rivolto anche noi quel rimprovero di essere “lenti di cuore a credere” che non solo Gesù è Risorto ma che egli opera nella storia: Lui infatti lo troviamo nella vita quotidiana, è attorno a noi, è in mezzo a noi, è dentro i sogni di bellezza che lui accende nei nostri cuori, è in ogni scelta per un più grande amore; se poi lasceremo che il Risorto contagi anche il nostro stesso agire, in tutti i diversi ambiti in cui ciascuno è impegnato, potremo “vedere” che veramente ....continua a leggere --->

Una “cultura della Risurrezione”

Come accennato nel post di lunedì il Risorto, insieme al doni spirituali, crea le condizioni per trasfigurare anche tutti gli stessi ambiti dell’agire umano: a partire infatti dal mistero di Gesù Abbandonato Risorto si fa strada un nuovo paradigma culturale improntato alla comunione e alla fraternità universale. Ecco quanto ella afferma con illuminata sapienza in una conversazione tenuta nel settembre 2006.

Una “cultura della Risurrezione” 

Si pensa a volte che il Vangelo non risolva tutti i problemi umani e che porti soltanto il Regno di Dio inteso in senso unicamente ....continua a leggere --->