La fraternità sta già innervando la storia

Dando seguito alla riflessione precedente, “Il bene comune si costruisce tutti insieme”, se allora si vuole realmente uscire dalla logica del continuo scontro nel quale ci troviamo è necessario concorrere insieme a dar vita ad una società basata sul dono reciproco e questo significa vivere e consolidare sempre più rapporti improntati alla fraternità in quanto è soltanto così che si può passare dalla chiusura e anche dall’autoreferenzialità ad un costruttivo agire sociale e politico proprio perché animato da relazioni di reciprocità.

È questo infatti il ....continua a leggere --->

Il bene comune si costruisce tutti insieme

Un altro aspetto importante da mettere in evidenza e che tutti possiamo costatare è quello che nonostante avviene una continua alternanza politica al governo è sempre più lacerante la contrapposizione e questo dimostra che pur cambiando le forze politiche alla guida del Paese, in realtà nulla cambia perché nessuno si impegna veramente ad abbattere i muri dell’arroganza e dell’ambiguità e in questo modo diventa impossibile attuare quell’indispensabile confronto fra tutti quanti compongono il Parlamento.              Questo succede proprio perché non c’è la disponibilità a mettersi davvero in ascolto gli uni degli altri e ....continua a leggere --->

La politica e il cambiamento d’epoca

Proviamo adesso a fare qualche considerazione riguardo alla situazione politica. Quando governava Berlusconi si era ventilato una federazione del centro-destra, o addirittura di un partito unico e a qualcosa di simile stava lavorando anche il centro-sinistra, ma il tentativo fallì. La stessa riforma costituzionale voluta successivamente da Renzi che rendesse possibile un sistema elettorale maggioritario, mirata esplicitamente perciò a dar vita proprio a due sole grandi forze politiche antagoniste, come si è visto è stata sonoramente bocciata. Infine dalle elezioni politiche che si sono tenute il 4 marzo di quest’anno queste due realtà politiche sono ....continua a leggere --->

Un impegno culturale che ci vede tutti convocati

Nel precedente post si è posto l’accento sulla questione culturale evidenziando anche che oggi essa diventa ancora molto più importante rispetto a quando Antonio M. B. la evidenziò nel 2005. A conferma di quanto ciò sia vero lo dimostra autorevolmente la recente e molto interessante riflessione del prof. Leonardo Becchetti, pubblicata su Avvenire domenica 9 settembre 2018, che per la sua grande chiarezza merita di essere letta davvero con molta ....continua a leggere --->