Andrà tutto bene… se

Ci sono momenti in cui si sente tutta la sofferenza per quanto accade: per tutti coloro che ogni giorno vengono uccisi in ogni parte del pianeta, in particolare in questi giorni per la crudele uccisione del quarantaseienne George Floyd che adesso sta scuotendo violentemente gli Stati Uniti; per le numerosissime morti a causa della pandemia che avvengono in ogni parte della terra, in particolare nell’Amazzonia, dove si parla perfino di fosse comuni, soprattutto tra quei popoli indigeni così vulnerabili… e si potrebbe continuare. Quanto bisogno di fare silenzio per ascoltare questo grido di dolore che sale ovunque nel mondo. ....continua a leggere --->