L’amore reciproco fino all’unità

Ci siamo ritrovati impauriti e smarriti. (…) siamo stati presi alla sprovvista da una tempesta inaspettata e furiosa. Ci siamo resi conto di trovarci sulla stessa barca, tutti fragili e disorientati, ma nello stesso tempo importanti e necessari, tutti chiamati a remare insieme, tutti bisognosi di confortarci a vicenda. Su questa barca… ci siamo tutti”.

Queste parole di Papa Francesco – pronunciate, venerdì 27 marzo ore 18, sul sagrato della Basilica di San Pietro davanti ad una piazza deserta a causa della pandemia ....continua a leggere --->

Il tempo passa, l’amore di Piero rimane!

Oggi ricorre il 1° anniversario da quando l’amico Piero Platto ci ha lasciato a causa della pandemia e ciò mi fa prendere coscienza di quanto il tempo passa veloce ma anche di come il suo amore continua a rimanere vivo dentro di me. Al riguardo condivido con voi quanto ho preparato per ricordarlo non solo per riconoscenza ma anche perché egli ci aiuti tutti ad alimentare sempre più la radice stessa del nostro agire, ciascuno nel proprio ruolo, e arrivare così come lui ha scritto e vissuto a far diventare sempre più le nostre comunità laboratori di fraternità. E proprio perché era cosciente che ....continua a leggere --->

Realizzare la pace ogni giorno

Avendo in cuore con sofferenza le tante situazioni di forti tensioni, violenze e conflitti ovunque nel mondo mi è tornato in cuore un canto del Gen Rosso “Semina la pace” e in particolare queste parole: “Semina la pace e tu vedrai che la tua speranza rivivrà; spine tra le mani piangerai, ma un mondo nuovo nascerà”. A seguire un pensiero di Papa Francesco.

“I dolorosi eventi che hanno segnato il cammino dell’umanità nell’anno trascorso, specialmente la pandemia, ci insegnano quanto sia necessario ....continua a leggere --->

La pandemia: tempo di lotta, non di rassegnazione

Il protrarsi dell’insicurezza, percepita ancor più dalle continue misure restrittive, a causa della pandemia fa sentire ancor più la sofferenza tanto che verrebbe da dire: basta non ne possiamo più. Nonostante tutto però dobbiamo evitare di assumere atteggiamenti che compromettano tutti gli sforzi in atto, così come di cedere alla tentazione di subire passivamente tutto ciò – anche perché il quotidiano numero sempre più impressionante di coloro che muoiono a causa del virus sono un continuo, doloroso monito a non abbassare assolutamente la guardia – e quindi bisogna reagire in quanto come ci ricorda anche ....continua a leggere --->