Prima di tutto ritrovare un idea condivisa di partito

Da osservatore penso che da parte del Pd l’aver cercato e subito trovato il suo nuovo leader, pur con tutta la stima per Enrico Letta persona il cui prestigio è riconosciuto anche a livello internazionale, non sia purtroppo la soluzione più lungimirante. Come infatti ha affermato fra l’altro il prof. Filippo Pizzolato, che io condivido pienamente: “Il teatro della politica è anomalo: prosegue anche senza spettatori… E non illudiamoci che sia un problema di leadership. Quale leadership potrà mai emergere da strutture non più vitali?”. Certo, come già mi è stato detto ciò è vero però ci vuole comunque ....continua a leggere --->

Tutto ha un senso

La pandemia non dà tregua per via delle varianti e ciò mette a dura prova anche perché ci costringe a vivere nell’instabilità. Le forze politiche sono sempre più in crisi di identità e ciò preoccupa perchè il loro ruolo è determinante proprio per il bene del Paese. Assorto in questi sofferti pensieri ad un tratto mi accorgo che è cominciato a spuntare una colorata, meravigliosa fioritura. Allora ho compreso ancora una volta che la natura è maestra di vita in quanto l’inverno può far sembrare che tutto si fermi, invece il terreno continua a costudire e fecondare quei semi che proprio ora stanno sbocciando. Dunque ....continua a leggere --->

Il nostro cammino

Quando, alle volte, abbiamo la sensazione di essere in mezzo a dei pericoli e a delle minacce, abbiamo bisogno di trovare la strada giusta che ci conduca finalmente al sicuro. A chi chiedere aiuto?
Spesso, dopo aver percorso le strade della nostra presunta autosufficienza, ci troviamo disorientati, confusi, più consapevoli dei nostri limiti e delle nostre mancanze. Vorremmo ritrovare la bussola della vita, e con essa il percorso verso la mèta, in un rinnovato slancio verso un’esperienza nuova.
Dobbiamo trovare la forza di essere docili, il ....continua a leggere --->

Promuovere sempre più la sinodalità (5 e ultimo)

Promuovere sempre più la sinodalità, affinché tutti… siano corresponsabili e partecipi (…). Chi ha la responsabilità del governo, è chiamato a favorire e attuare una trasparente consultazione non solo in seno agli organi direttivi, ma a tutti i livelli, in virtù di quella logica di comunione secondo la quale tutti possono mettere al servizio degli altri i propri doni, le proprie opinioni nella verità e con libertà”.
La sinodalità, quindi, vuol dire qualcos’altro rispetto alla collegialità, in quanto essa riguarda i rapporti e la collaborazione fra ....continua a leggere --->