Scegliere chi ama la città

C’è una frase molto bella di Giorgio La Pira, indimenticato sindaco di Firenze: “Le città sono esseri viventi”. Siamo abituati a vedere le nostre città con il caos del traffico, il caos delle etnie che non si riconoscono, il caos del consumismo, il caos dei problemi sociali. Dobbiamo assumere un altro sguardo, dobbiamo fare un’operazione di conoscenza della nostra città, percorrendola lungo le sue vicende storiche, civili e religiose, istituzionali e associative, attraversare le sue risorse e le sue ferite, fino a poterle dare un nome nuovo, fino a carpirne il disegno, quella vocazione particolare che la fa ....continua a leggere --->