SERVE UN RISVEGLIO COLLETTIVO (4 e ultimo)

C’è da chiedersi: ma è possibile che per formare una nuova generazione si debba per forza passare da una prova storica, una guerra, una dittatura? Io direi di no! Però, certamente serve un grande sforzo per riconoscere qual è la prova di questi tempi. Viviamo una crisi gravissima nel nostro Paese: crisi economica, crisi morale, crisi culturale.                                                                                                                           Bisogna aprire gli occhi, rendersi conto che è questa la prova per l’attuale generazione e la prova nella quale una nuova generazione può formarsi. (…) Ora, gli occhi chiusi sono l’assenza di morale, l’assenza di etica. Allora ci vuole un grande sforzo sociale, serve operare un risveglio collettivo per potenziare le iniziative sociali esistenti. Deve essere un soggetto sociale… ad impegnarsi in questo. (In quanto un obiettivo prioritario) è quello di cercare di salvare la società.

Antonio Maria Baggio

Versione integrale di quanto pubblicato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*