La civiltà dell’amore (1)

 

 

Paolo VI lanciò al mondo il programma della civiltà dell’amore a conclusione dell’anno santo 1975 e anche se da allora sono passati ormai molti anni e la sua realizzazione sembra ancora lontana, esso continua a rimane una meta a cui la stessa umanità anela incessantemente di raggiungere pur in mezzo ad ogni sorta di difficili prove e immani sofferenze. È importante dunque, prima di riportare alcune considerazioni al riguardo così da rinvigorire l’impegno, riflettere con molta attenzione su questi suoi due principali e pregnanti pensieri.

La civiltà dell’amore prevarrà nell’affanno delle implacabili lotte sociali, e darà al mondo la sognata trasfigurazione dell’umanità”.
Paolo IV (Dall’Omelia di Natale – 25 dicembre 1975)

“…anche nelle nuove circostanze, il discorso continua, e vuole riallacciarsi a quella espressione programmatica, che venne alle nostre labbra proprio alla chiusura dell’Anno giubilare, quando esortammo tutti a promuovere, quasi a suo felice coronamento, «la civiltà dell’amore». Sì, questa vorrebbe essere, specialmente sul piano della vita pubblica. (…)
…se vogliamo promuovere la civiltà dell’amore quale sarà il primo, il principale oggetto del nostro programma rinnovato e rinnovatore? Noi guardiamo alla vicenda storica, nella quale ci troviamo; e allora, sempre osservando la vita umana, noi vorremmo aprirle vie di migliore benessere e di civiltà, animata dall’amore, intendendo per civiltà quel complesso di condizioni morali, civili, economiche, che consentono alla vita umana una sua migliore possibilità di esistenza, una sua ragionevole pienezza, un suo felice eterno destino. (…)
Sogniamo noi forse quando parliamo di civiltà dell’amore? No, non sogniamo. Gli ideali, se autentici, se umani, non sono sogni: sono doveri. Per noi cristiani, specialmente. Anzi tanto più essi si fanno urgenti e affascinanti, quanto più rumori di temporali turbano gli orizzonti della nostra storia. E sono energie, sono speranze”.
Paolo IV (Dall’Udienza Generale di mercoledì 31 dicembre 1975)

Continua…

* All’ultimo di questi post verrà allegato il file integrale di quanto pubblicato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*