Inizia una settimana unica

Ieri con la Domenica delle Palme, in cui abbiamo ascoltato la passione di Colui che è venuto fra noi per amarci fino a dare la vita, è iniziata una settimana unica di avvenimenti drammatici ma decisivi per la vita di tutti noi, i quali ci condurranno domenica alla Pasqua in cui potremo contemplare la luce del Risorto.                          Nell’introdurci dunque a vivere questo straordinario tempo, il quale possa essere davvero l’occasione per aprire ancora di più il nostro cuore a Colui che ci ama così immensamente, ci sia di aiuto questa forte testimonianza di Chiara Amirante, fondatrice della Comunità Nuovi Orizzonti, di cui evidenzio alcuni importanti pensieri.

Chi è Chiara Amirante? «È una persona che ha avuto l’avventura di lasciarsi raggiungere dall’amore di Dio – racconta –, che mi ha stravolto la vita. Se guardo indietro, non posso che cantare il Magnificat nel vedere la vita di un popolo che prima viveva nella disperazione più totale, e ora è testimone della Resurrezione!». (…)          «Per la vita che ho scelto, sono sempre a contatto con una spada che trafigge il cuore in maniera drammatica: il grido dei fratelli che faccio mio. (…) Ma continuo a sperimentare ogni giorno la gioia piena che Dio ci dona. Questo è il miracolo più bello che mi sento di testimoniare: sono felice, non di una felicità fatta di sorrisi patinati, ma di una felicità che sgorga anche quando si è in croce. È questo “il paradosso della gioia nel dolore”, che l’uomo contemporaneo crede impossibile e che gli fa fuggire il dolore in ogni modo. Ma quando c’è l’amore, ogni dolore si trasforma in resurrezione. Anche tu puoi vivere il mistero della gioia nel dolore».

La gioia nel dolore (intervista integrale pubblicata su Città Nuova n.4 | Aprile 2019)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*