Chiara Lubich: Ritrovarsi per una “Festa dell’umanità” (9)

Colei che in questo nostro tempo ha rilanciato con illuminata sapienza proprio la fraternità universale, ecco al riguardo cosa ha affermato.   

“La fraternità fa emergere i valori autentici di ciascuno e ricostruisce l’insieme del disegno politico di una nazione. E l’amore per la propria patria fa comprendere quello che gli altri hanno per la loro, nella quale, pure, esiste un disegno d’amore. Così colui che, rispondendo alla propria vocazione politica, inizia a vivere la fraternità, si immette in una dimensione universale che lo apre all’umanità intera. E tiene conto delle conseguenze universali delle proprie scelte, si chiede se ciò che sta decidendo, pur rispondendo agli interessi della propria nazione, non porti ad un danno per le altre: il politico dell’unità vuole amare la patria degli altri come la propria. Ed è in questa fraternità universale, che crea l’unità salvando le distinzioni. (…) Per un fine così alto vale senz’altro la pena di impegnare la propria esistenza. …auguro a tutti noi che un giorno le nuove generazioni possano ritrovarsi per una “Festa dell’umanità”, nella quale, celebrando la raggiunta fraternità universale, si pensi con riconoscenza al lavoro e alle scelte che oggi, loro, sono chiamati a compiere”.

Chiara Lubich

Continua…

NB) La riflessione “La fraternità ricostruisce l’insieme del disegno politico” è composta da questi 8 capitoli che verranno postati uno alla volta:

Agire nell’interesse esclusivo della nazione (1)
Un leader non divide: unisce! (2)
Non “contratti” ma progetti politici condivisi (3)
Il declino del sistema partitico (4)
1° Riforma dei partiti politici (5)
2° Riforma della legge elettorale (6)
Un impegno che ci deve mobilitare tutti (7)
Protagonisti di fraternità (8)
Ritrovarsi per una “Festa dell’umanità” (9)
Fare insieme un TIME OUT ogni giorno alle 12

Al termine essa verrà allegata integralmente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*