Gesù fra noi: un esperienza comunitaria!

Davanti a Gesù che nasce, appare bambino e inizia quel che è il grande compito dell’unione della Trinità con l’umanità, del Cielo con la terra”.                           Giovanni XXIII

Che profondità racchiude questo straordinario pensiero il quale se compreso può davvero rivoluzionare la nostra vita e la convivenza stessa dell’umanità. Gesù cioè scendendo sulla terra ha portato la civiltà del Cielo e ci ha svelato così come il nostro amore umano deve elevarsi e rispecchiarsi nell’Amore che si vive nella stessa Trinità: una perfetta comunione d’amore, un’esperienza comunitaria.                                            Se dunque questa divina realtà sta alla base della spiritualità di comunione che tutti siamo chiamati ad attuare, allora pure noi potremo dar vita veramente ad un’esperienza comunitaria, anche in piccoli gruppi, in cui imparare insieme a esercitare con le nostre diversità un dialogo di pensiero e di azione condiviso nella reciprocità e diventare così tante cellule vive con cui contribuire a far rinascere il corpo sociale e politico di cui siamo tutti membra vitali.                                                                                                     In questo modo potremo rispondere alle stesse attese profonde del mondo proprio perché sarà possibile trasformare ogni volta la dis-cordia in con-cordia e la frammentazione in unità e accelerare così la realizzazione del sogno per cui Gesù è sceso fra noi: ricomporre la famiglia, far di tutti uno. 

BUON NATALE!!!  

L’aggiornamento del blog riprenderà venerdì 10 gennaio 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*