Agire guardando la vita trinitaria

 

 

 

La finalità di questo blog come già evidenziato altre volte è quello di contribuire a far crescere relazioni sul modello della vita trinitaria, anche in politica: una realtà questa a cui l’amico Piero Platto mi ha continuamente spronato a vivere e a renderla così sempre più visibile. Recentemente mi sono trovato ad ascoltare questa bellissima risposta di Chiara Lubich con la quale spiega proprio come essa va messa in pratica. Facciamo in modo che diventi lo stile stesso del nostro agire.

In pratica mi viene chiesto come vivere la vita trinitaria della quale noi parliamo tanto spesso. È una cosa semplicissima, sembra così complicata: basta che io ami l’altro facendomi uno con l’altro in modo da entrare nell’altro, da capirlo bene, da capire quello che pensa, quello che soffre, quello che gode e che l’altro faccia la stessa cosa con me e cioè che entri in me e che cerchi di capirmi. Vien fuori dopo l’unità e l’unità è un solo pensiero…: questa è la vita trinitaria, non è che ci sono cose complicate. Solo che occorre fatica per entrare nell’altro, dimenticare se stessi, pensare soltanto all’altro, come l’altro vede, come l’altro vuole ecc…”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*