Angelo Vassallo: una sfida da raccogliere

Ricominciamo di nuovo la nostra avventura dedicando un pensiero alla ricorrenza di domani del 10° anniversario della barbara uccisione di Angelo Vassallo, Sindaco Pescatore, avvenuta il 5 settembre 2010.  Proprio perché si potesse averlo meglio presente ho cercato una sua foto nel sito della stessa Fondazione Angelo Vassallo. Per chiedere l’autorizzazione a utilizzarla ho così contattato i referenti e con mia grande meraviglia mi ha risposto Massimo, fratello di Angelo. Visto la sua ammirevole disponibilità, dopo aver ricevuto il consenso, mi sono sentito libero di chiedergli anche se gli faceva piacere leggere quanto avevo preparato così da dirmi cosa ne pensava e se riteneva opportuno anche di fare delle modifiche, dare dei suggerimenti… Egli con generosa sollecitudine mi ha risposto con questo dono molto prezioso.
Tutto perfetto ma il massimo lo hai raggiunto con “Dio mandaci dei matti”…. Angelo era matto, un matto con una determinazione unica”.
Egli si riferisce a quanto era in sintonia lo scritto conclusivo riportato in questa riflessione:  Angelo Vassallo: una sfida da raccogliere

1 pensiero su “Angelo Vassallo: una sfida da raccogliere

  1. Se riuscite a fare il dono di un vostro commento alla riflessione proposta o anche allo scritto riportato provvederò a condividerlo con Massimo fratello di Angelo Vassallo: esso infatti anche se non riuscirà a rimarginare l’immenso dolore che egli continuerà a provare, certamente lo consolerà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*