Un bellissimo dono

Sabato mi sono trovato a leggere questa stupenda riflessione di Sorella Elisabetta e ne ho tratto un grande beneficio nel vivere questi giorni in cui si ricordano quanti si sono realizzati pienamente, molti conosciuti e i più sconosciuti, e anche nell’affrontare in modo propositivo questo impegnativo tempo di pandemia.
Nel ringraziarla dunque con tutto il cuore per il bellissimo dono desidero condividerlo con voi affinché ci aiuti davvero tutti ad “essere piccole luci ciascuno lì dove è”: in ogni ambiente nei quali si vive e nei differenti ruoli con cui si agisce. E così “insieme affretteremo l’alba”.

ESSERE PICCOLE LUCI CIASCUNO LÌ DOVE È

A volte basta una piccola luce per illuminare la notte.
Che possiamo essere noi delle piccole luci
in questa notte del mondo,
nella notte di tanti cuori vicini,
e anche lontani.
Come hanno fatto quanti si sono realizzati pienamente.
Nel nostro quotidiano,
nelle nostre famiglie,
nelle piccolissime cose di ogni giorno.
Accendere luci.
Con gesti d’amore,
di perdono,
di cura.
Accendere sorrisi.
Ancor più oggi che non possiamo donare abbracci.
Accendere sguardi di benevolenza,
di compassione,
di vicinanza.
Essere piccole luci.
Ciascuno lì dove è.
E la notte sarà meno oscura,
farà meno paura.
E, insieme,
affretteremo l’alba.

Sorella Elisabetta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*