L’ideale del mondo unito si fa strada 

Se noi ci battiamo per un mondo unito e facciamo delle piccole azioni che sembrano niente di fronte alla disunità che c’è nel mondo, alle guerre che c’è nel mondo… vi sembrerà di non fare niente, invece create un opinione pubblica, create, create finché tutti pensano: ma forse è giusto puntare sul mondo unito perché o ci uniamo o moriamo tutti (…). Come adesso è entrato il movimento ecologico per cui come uomini noi sentiamo che è giusto, mentre non c’era neanche il nome prima ecco, così l’ideale del mondo unito entrerà, entrerà, entrerà e si fa strada e i giovani la faranno sempre più propria, si batteranno, rimarranno scandalizzati quando vedono due che litigano – come i neri contro i bianchi, o le generazioni contro di loro, o i giovani contro i vecchi – restano scandalizzati perché entra una mentalità, entra un’opinione, un’opinione pubblica e questo vi fa strada, vi fa strada.

Chiara Lubich

(Da una risposta ad un giovane della cittadella di Loppiano – Firenze – maggio 1987)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*