Prima di tutto ritrovare un idea condivisa di partito

Da osservatore penso che da parte del Pd l’aver cercato e subito trovato il suo nuovo leader, pur con tutta la stima per Enrico Letta persona il cui prestigio è riconosciuto anche a livello internazionale, non sia purtroppo la soluzione più lungimirante. Come infatti ha affermato fra l’altro il prof. Filippo Pizzolato, che io condivido pienamente: “Il teatro della politica è anomalo: prosegue anche senza spettatori… E non illudiamoci che sia un problema di leadership. Quale leadership potrà mai emergere da strutture non più vitali?”. Certo, come già mi è stato detto ciò è vero però ci vuole comunque che qualcuno abbia il coraggio di prendersi la responsabilità di tracciare una strada e costruire una prospettiva. Visto però quanto finora accaduto ai predecessori, continuo a rimanere quantomeno perplesso in quanto permane il rischio che la fretta possa ancora una volta significare voler nascondersi dietro il capo di turno per continuare a ricercare i propri egoistici interessi e in questo modo temo che non avendoli risolti i nodi torneranno ben presto al pettine. Per questo allora diventa davvero fondamentale ritrovare quella comune consapevolezza nell’andare coraggiosamente alla radice del problema e cioè cercare di dare risposte credibili per poter uscire finalmente dalla crisi di identità nella quale i partiti stanno sprofondano sempre più. Naturalmente l’auspicio è che tutto quanto è in atto nel Pd, ma non solo, serva davvero ad avviare processi e non a occupare spazi: soltanto così infatti esso, ma anche gli altri, potrà essere veramente all’altezza nel contribuire alle difficilissime sfide che è chiamato ad affrontare il nostro Paese. Ieri l’hanno eletto quasi all’unanimità, ora vediamo se essa è di facciata o davvero un deciso cambio di passo proprio nel senso di una reale ricomposizione delle divisioni interne. *

* La candidatura di Enrico letta è stata sottoscritta da 713 membri dell’Assemblea nazionale del partito ed egli è stato eletto con 860 voti a favore, 2 contrari e 4 astenuti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*