L’amore reciproco fino all’unità

Ci siamo ritrovati impauriti e smarriti. (…) siamo stati presi alla sprovvista da una tempesta inaspettata e furiosa. Ci siamo resi conto di trovarci sulla stessa barca, tutti fragili e disorientati, ma nello stesso tempo importanti e necessari, tutti chiamati a remare insieme, tutti bisognosi di confortarci a vicenda. Su questa barca… ci siamo tutti”.

Queste parole di Papa Francesco – pronunciate, venerdì 27 marzo ore 18, sul sagrato della Basilica di San Pietro davanti ad una piazza deserta a causa della pandemia che improvvisamente ha sconvolto drammaticamente tutta l’umanità – continuano a risuonare anche oggi in tutta la loro forza evocativa in quanto la sofferenza permane tutt’ora con le sue pesanti restrizioni, anche se adesso almeno si incomincia a intravvedere la possibilità di uscirne. Ciò però non ci impedisce di vivere intensamente questa importante settimana in particolare giovedì, venerdì, sabato e domenica in cui si festeggia la gioia del Risorto: sono giorni questi infatti in cui ricordiamo e riviviamo “L’eroica lezione su che cos’è l’Amore”. (1)
È del tutto evidente quanto abbiamo un grandissimo bisogno di sperimentare ciò proprio perché non possiamo lasciar passare invano questo tempo di così dura prova, ma è indispensabile che diventi un’imperdibile opportunità per poter elevare la qualità del nostro stare insieme: sì, oggi più che mai diventa essenziale imparare l’altissima, divina, eroica lezione di come vivere, con una misura senza misura, l’amore reciproco fino all’unità che Gesù ci dà con il dono della sua morte e resurrezione.
Quanto c’è bisogno che ciò accada nella vita di ciascuno di noi ma anche nell’amministrare le nostre comunità, nell’agire politico, nel partecipare in modo corresponsabile alla realizzazione del bene comune e che ci si impegni davvero a vivere fra tutti la reciprocità per mezzo della fraternità.
Allora facciamo nostro questo impegnativo augurio: “Che questa Pasqua sia proprio un rinnovamento di tutti noi, che possiamo anche in questo periodo così difficile di pandemia, sentire che in questa Pasqua possiamo passare dalla morte alla vita, dal buio alla luce”. (2)

1) Chiara Lubich
2) Margaret Karram

* L’aggiornamento del blog riprenderà martedì 6 aprile 2021

2 pensieri su “L’amore reciproco fino all’unità

  1. Grazie di cuore Ilaria, aiutiamoci insieme dunque a riaccendere o ravvivare ovunque ci troviamo ad agire l’amore reciproco fino all’unità con tutti.

Rispondi a Ilaria Rizzinelli Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*