La libertà ci fa liberi, ci fa gioiosi, ci fa felici.

La libertà rende liberi nella misura in cui trasforma la vita di una persona e la orienta verso il bene. Per essere davvero liberi abbiamo bisogno non solo di conoscere noi stessi, a livello psicologico, ma soprattutto di fare verità in noi stessi, a un livello più profondo. (…) La verità ci deve inquietare – torniamo a questa parola…: l’inquietudine. Noi sappiamo che ci sono… (coloro) che mai si inquietano: vivono sempre uguali, non c’è movimento nel loro cuore, manca l’inquietudine. Perché? Perché l’inquietudine è il segnale che sta lavorando… (la coscienza)… dentro di noi e la libertà è una libertà attiva (…). Per questo dico che la libertà ci deve inquietare, ci deve porre continuamente delle domande, affinché possiamo andare sempre più al fondo di ciò che realmente siamo. Scopriamo in questo modo che quello della verità e della libertà è un cammino faticoso che dura tutta la vita. È faticoso rimanere libero, è faticoso; ma non è impossibile. Coraggio, andiamo avanti su questo, ci farà bene. È un cammino in cui ci guida e ci sostiene l’Amore…: l’Amore che ci rivela la verità e ci dona la libertà. E questo è il cammino della felicità. La libertà ci fa liberi, ci fa gioiosi, ci fa felici.

Papa Francesco

(Dalla riflessione proposta durante l’udienza generale di mercoledì 6 ottobre 2021)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*