Beati i pacifici…

 

 

Fare attenzione nell’agire e nel parlare a non ferire, non urtare, parlare ed agire con dolcezza, con tranquillità, (il modo di chiudere una porta, il modo di fare un sorriso, di salutare per primi… tutte queste cose portano pace). Sentire considerare, comprendere l’anima che mi sta vicina prima e più di ciò che mi interessa. Per conservare la pace rinunciare a giudicare, fare a meno di sospettare; invece scusare, perdonare, giustificare, comprendere, avere fiducia. Adoperarsi a portare la pace negli animi estinguendo i risentimenti, tacendo ciò che potrebbe dividere, dicendo quel bene, portando quella luce che possano servire a stabilire comprensione scambievole e unione.

Chiara Lubich

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*