Lasciarci animare dallo spirito della Costituzione

Ieri sera Benigni è riuscito davvero a mettere in luce quanto è bella la nostra Costituzione, la forza di quel caratteristico incontro di ispirazioni ideali e di visioni politiche che ne sono alla radice e che ne fanno un punto di riferimento di straordinario valore.

Ciò è stato possibile, come lui con  straordinaria arguzia e passionalità  ha saputo dimostrare, grazie alla grandezza e la lungimiranza dei nostri padri costituenti i quali hanno saputo valorizzare anche le loro stesse diversità per essere veramente inclusivi.

Serve quindi che prendiamo coscienza che attraverso di essa abbiamo davvero in mano i mattoni per edificare una sempre più matura dimensione partecipativa e per poter elevare la stessa qualità della democrazia.

A maggior ragione oggi che tutto ciò è fortemente a rischio in quanto, per fare solo un esempio, l’imposizione delle liste bloccate è contro proprio l’art. 3, evidenziato con intensità da Benigni, il cui spirito prevede che vengano rimossi gli ostacoli che impediscono “l’effettiva partecipazione” di tutti alla vita del Paese: loro infatti anziché rimuoverli li hanno addirittura creati al punto di privare i cittadini/elettori del diritto di esprimersi.

Per questo allora diventa indispensabile tornare a scegliere i propri rappresentanti… altrimenti infatti saremo tutti corresponsabili della spaventosa superficialità con cui certi bonsai della politica stanno calpestando quel capolavoro che è la nostra Costituzione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*