La via della fraternità

Ho gioito davvero tantissimo quando ho letto il comunicato del vaticano con il quale è stato annunciato che Papa Francesco ha scelto proprio la fraternità come tema per il suo primo messaggio per la prossima Giornata mondiale per la pace (1 Gennaio 2014), eloquente fin dal titolo che è “Fraternità, fondamento e via per la pace”: per me infatti ciò è stato una duplice autorevole conferma in quanto il blog è specificatamente un contributo per essere dei tessitori di fraternità e poi  anche perché proprio in questi ultimi giorni ho evidenziato quanto sia essenziale la fraternità in un mondo sempre più interdipendente.

Ed è interessantissima la stessa motivazione per cui è stata scelta la fraternità perché come si afferma sempre nel comunicato: “La fraternità è una ‘dote’ che ogni uomo e donna reca con sé in quanto essere umano, figlio di uno stesso Padre. Davanti ai molteplici drammi che colpiscono la famiglia dei popoli – povertà, fame, sottosviluppo, conflitti, migrazioni, inquinamento, disuguaglianza, ingiustizia, criminalità organizzata e fondamentalismi – la fraternità è ‘fondamento’ e via per la pace”.

E ancora, per citare un altro passaggio davvero molto significativo: “In un mondo che accresce costantemente la propria interdipendenza, non può mancare il “bene” della fraternità, che vince il diffondersi di quella ‘globalizzazione dell’indifferenza’, alla quale il Santo Padre ha più volte accennato. La ‘globalizzazione dell’indifferenza’ deve lasciare posto a una ‘globalizzazione della fraternità’, affinché quest’ultima impronti tutti gli aspetti della vita, compresi l’economia, la finanza, la società civile, la politica, la ricerca, lo sviluppo, le istituzioni pubbliche e culturali ”.

Lanciamoci dunque con tutto noi stessi a vivere la fraternità ancora più di prima così da  concorrere veramente a trasformare sempre più l’agire politico e anche a dare un volto più umano al mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*