«Trasformate il deserto in foresta».

Trasformate i deserti in foreste, i deserti di morte in foreste di vita”.

Francesco in visita domenica, 24 aprile 2016, al Villaggio della terra e alla Mariapoli romana dei Focolari. La semplicità, il calore, l’impegno. Lascia da parte il messaggio ufficiale e parla a braccio chiedendo di non temere i conflitti, ma di cogliere assieme ai rischi anche le opportunità per cambiare il mondo. Ecco alcuni preziosissimi pensieri che egli ha donato con illuminata saggezza.

“Non abbiate paura del conflitto che ha in sé rischio ed opportunità –ha detto Francesco –. Conoscere è un rischio per me e per la persona a cui mi avvicino. Ma mai, mai, mai girarsi per non vedere. Avvicinarsi all’altro, prenderlo per mano, andare ad asciugare tante lacrime… così dal deserto nasce il sorriso”. “Vi do un compito da fare a casa – ha concluso il Papa –. Quando andate per strada vedete che manca la tenerezza. Ognuno è chiuso in se stesso. Manca l’amicizia. Al centro del mondo oggi c’è il dio denaro, ma la parola chiave è ‘gratuità’ per far sì che questo deserto diventi foresta. Come si fa questo? Sempre nella consapevolezza che tutti abbiamo da farci perdonare… Lavorare insieme, rispettarci, così avviene il miracolo del deserto che diviene foresta.

Un calorosissimo invito dunque non solo a leggere ma anche a vedere questo video e cogliere così la stessa profonda intensità con cui Papa Francesco ha espresso il suo intervento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*