IL GIUDIZIO E LA SCELTA SONO DI NATURA POLITICA ALTA

Dopo i numerosissimi confronti che si sono tenuti ovunque e i commenti scambiati sui social è arrivato il momento in cui siamo “costretti” a scegliere rispetto ad una riforma che nel metodo e nel merito ha fomentato una lacerante disunità invece di rafforzare la concordia fra tutti. Adesso quindi non resta che rimanere in silenzio e ascoltare la propria coscienza anche se ciò richiede un esercizio difficilissimo proprio perchè occorre non lasciarsi condizionare da nessun interesse di parte ma essere consapevoli, come è stato detto, che la nostra Costituzione è la più della del mondo e che essa è davvero preziosissima per tutti noi in quanto regola la stessa convivenza democratica del nostro Paese e perciò le modifiche vanno fatte con tantissima saggezza. 

Nel suo intervento all’Assemblea Costituente, (25 marzo 1947), Alcide De Gasperi disse con grande acume queste parole di cui anche oggi dobbiamo farne un grandissimo tesoro: «Il mondo che ci guarda si preoccupa che qui si crei una Costituzione di uomini liberi. (…) Questa è la nostra forza: se in Italia creeremo una norma di tolleranza per tutti, ma soprattutto una norma in cui si riconosca questa paternità comune che ci protegge e che protegga soprattutto la nazione italiana».

Allora con il cuore disarmato lasciamoci dunque guidare unicamente da questa autorevole, saggia affermazione di Gianni Caso Presidente Onorario della Corte di Cassazione: “IL GIUDIZIO E LA SCELTA SONO DI NATURA POLITICA ALTA. NON CI RESTA CHE AFFIDARCI ALLO SPIRITO”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*