Radicare la cultura della non violenza

Mi sembra straordinario che vi siano persone che lavorano sinceramente per radicare la cultura della non violenza, del confronto e del rispetto. Eppure stiamo vivendo un tempo nel quale prevalgono o sembrano prevalere, in ogni ambito della società e nei rapporti tra le persone, gli aspetti più marcatamente conflittuali, le competizioni esasperate, le sollecitazioni narcisistiche più forti. La nostra società sembra essersi incamminata sulla strada della prevalenza di chi grida più forte, questo anche nel campo della politica.
In realtà sono sempre più convinta che il futuro sia sulla strada dell’ascolto, del confronto, del rispetto, della condivisione.
Occorre quindi lavorare insieme per sviluppare metodi di governo condivisi, come i tavoli di concertazione, gli incontri con i cittadini, utilizzando però anche le grandi opportunità che oggi ci vengono dalle nuove tecnologie. In questo percorso di crescita penso possono avere un ruolo importante le donne.

Sonia Masini
(Da Marshall B. Rosenberg, Comunicazione e potere, Edizioni Esserci, Reggio Emilia)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*