Repetita iuvant

«Contro la cortigianeria, che sacrifica i diritti del pensiero, affermiamo l’indipendenza dei convincimenti, il diritto di partecipare alla cosa pubblica col nostro cervello e col nostro cuore, senza rimettere, come pupilli, ad altri l’avvenire sociale. Non rinunziamo a noi stessi».                                                          Igino Giordani (Frammenti Città Nuova 1963 pag. 228)

C’è un bisogno grandissimo di far crescere una nuova cultura politica caratterizzata dalla reciprocità che animi l’agire politico: unicamente infatti con il contributo attivo di tutti i soggetti del processo democratico è veramente possibile realizzare il bene comune.                                                                                                                           L’attuazione di questa indispensabile necessità in realtà è purtroppo frenata dal narcisistico atteggiamento autoreferenziale dei partiti (ma ciò vale anche per il m5s) i quali parlano di partecipazione ma in realtà impediscono ai cittadini di esercitare veramente in modo libero la propria sovranità e quello che preoccupa moltissimo è l’amara costatazione che essi NON vogliono nemmeno riformarsi così da ridare veramente credibilità al dialogo come metodo e come ambiente operativo della riflessione politica.                                                                                                               È altrettanto vero però che questo avviene anche perché la gente si è troppo rassegnata e di conseguenza fatica sempre più a ritrovare quell’energia per poter reagire. Al riguardo dunque non può non scuotere fortemente tutti quanto è scritto nell’Apocalisse: …poiché sei tiepido, non sei cioè né freddo né caldo, sto per vomitarti dalla mia bocca. E ciò vale anche se ci disinteressiamo del bene della stessa comunità perché come ha detto con sapienza Papa Francesco: “la politica, tanto denigrata, è una vocazione altissima, è una delle forme più preziose di carità, perché cerca il bene comune”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*