Nulla è più esaltante della politica

…continuo a pensare che nulla sia più esaltante della politica, attività totalizzante, arte anch’essa, che tanto pretende e tanto dà, permettendo d’influire sulla vita degli altri, di modificarla, per quel poco o tanto che gli esseri umani è dato di incidere sull’altrui destino.
In certi momenti di grazia si ha veramente la sensazione di essere stati utili, di aver costruito qualcosa che potrà durare nel tempo.
Per questo “maltrattare” la politica, ridurla a mero esercizio di potere, o peggio ancora a puro interesse personale, è un atto gravissimo, che uccide la speranza, oltre che un atto stolto, perché, così facendo, si perde il bello della politica, e si vive solo dei suoi cascami.
Che quelli sì, la rendono noiosa, ripetitiva, una nociva perdita di tempo, e le tolgono l’anima.

Tina Anselmi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*