La via verso un mondo unito

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

[…] offrire al mondo,
in questo processo verso l’unità che lo investe, un’anima.
E quest’anima è l’amore.
Dovete scatenare attorno a voi,
in tutti i Paesi in cui vivete, la rivoluzione dell’amore.
Oggi non è più sufficiente fare della beneficenza o dell’assistenza,
anche se attraverso essa si dà per amore.
Oggi occorre “essere l’amore”
e cioè sentire con l’altro,
vivere l’altro, gli altri e puntare all’unità
secondo la nostra spiritualità di fuoco, ormai accesa qua e là,
anche per opera vostra, in tutto il pianeta.

Lo affermava Giovanni Paolo II al Genfest ’90:
Siate consapevoli – e ve lo ripeto –
che la via verso un mondo unito…
è fondata sulla costruzione di rapporti solidali e la solidarietà
ha la sua radice nella carità” (nell’amore).
Costruire, dunque, rapporti di unità
che hanno la loro radice nell’amore.

Chiara Lubich

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*