La civiltà dell’amore (1)

 

 

Paolo VI lanciò al mondo il programma della civiltà dell’amore a conclusione dell’anno santo 1975 e anche se da allora sono passati ormai molti anni e la sua realizzazione sembra ancora lontana, esso continua a rimane una meta a cui la stessa umanità anela incessantemente di raggiungere pur in mezzo ad ogni sorta di difficili prove e immani sofferenze. È importante dunque, ....continua a leggere --->

Siamo stati “pensati” per stare insieme

In questo periodo mi sono trovato a riflettere con sofferenza in merito a quanto è sempre più difficile cercare di accettare e far convivere le differenze: gli spunti (colloqui, incontri, commenti su social…) che si sono incrociati dentro di me infatti mi hanno interrogato facendomi maturare così le considerazioni contenute nello scritto che riporto sotto e di cui evidenzio l’importante conclusione.

Noi difatti ....continua a leggere --->

“Il manuale del buon politico”

È prima regola dell’arte politica essere franco e fuggire l’infingimento; promettere poco e mantenere quel che si è promesso.

Il silenzio è d’oro specialmente in politica: oggi si parla troppo, e quindi si usano verità, mezze verità, verità apparenti, infingimenti e menzogne.

Avere cura delle piccole oneste esigenze del singolo cittadino come se fosse un affare importante è buon metodo in politica.

Non ti circondare di adulatori. L’adulazione fa male ....continua a leggere --->